Tracce

IL CENTRO GIOVANI LASCIA LA SUA TRACCIA

E’ del 2010 l’iniziativa promossa dal Centro Giò De Andrè in collaborazione con l’Amministrazione Comunale, dal nome Double Impact: Tracce.

Il Centro all’interno, della Commissione sul Decoro Urbano, ha sviluppato una iniziativa di sensibilizzazione della cittadinanza e soprattutto dei giovani sul fenomeno delle scritte sui muri.L’obiettivo del progetto è stato quello di convogliare l’attenzione dei ragazzi su manifestazioni lecite delproprio passaggio in città, lasciando le proprie tracce/scritte in spazi appositamente creati per questo obiettivo.
L’intento del gruppo di lavoro del Centro Giovani, composto dai volontari del Servizio Civile, condotto dal fotografo Pierluigi Galassi e coordinato dalla scenografa Cinzia Bartalini, che si sono mossi nel territorio cittadino con in mano una macchina fotografica, è stato quello di evidenziare quanto le scritte lasciate in giro sui muri della città siano elemento di degrado dell’ambiente comune. Questo, però, non significaagire in modo sanzionatorio e repressivo riguardo invece le attività dei writers che, in alcuni casi, possono essere considerate forme d’arte.

Le foto realizzate sono state esposte in Vicolo S. Antonio, sotto il Comune, in una mostra, durante laquale tutti i partecipanti sono stati invitati ad osservare, ma anche ad interagire, lasciando su tele bianche la propria personale traccia. L’iniziativa ha visto coinvolti anche un dj, Manuel Messina, un famoso writer, Dario Vella, e alcuni break dancer frequentatori del Centro.

Tracce
Tracce
Tracce
Tracce
Tracce