Lancio nuova web radio centro giovani in un contesto di festa e divertimento

Il 22 Dicembre vede concludersi il corso di formazione, promosso dalla Cooperativa Il Granaio,  per la costruzione della web radio del Centro Giovani, denominata Giò radio, con il lancio della stessa alla comunità di Piombino.

Tale evento, che consisterà in un pomeriggio di festa a 360° nell’area esterna del centro giovani, è possibile grazie anche alla partecipazione della Cooperativa Fuori Schema che conclude in questo modo gli incontri sull’Organizzazione di eventi.

 

In questi mesi una decina di ragazzi si sono messi alla prova con la radio e nello specifico con tutti gli aspetti che riguardano le radio on line e alla fine si sono cimentati con programmi interamente creati e gestiti da loro, liberi di esprimere i propri interessi e le proprie idee, cosa che metteranno in atto proprio il 22 Dicembre.

Parallelamente si sono tenuti degli incontri sul tema dell’organizzazione di eventi da parte della Cooperativa Fuori Schema che ha concluso il percorso facendo organizzare agli stessi partecipanti l’evento finale di lancio della web radio.

 

Dalle ore 15,00 di Giovedì 22 Dicembre nel piazzale e nell’aree verdi esterne al Centro Giovani verranno allestiti: mercatini di natale, street food, vendita di beneficienza grazie ad Avis ed Emergency, truccabimbi; inoltre si potrà assistere ad esibizioni live di due scuole di danza (Ballerini Val di Cornia e Serena Dance Studio) e della Banda Cittadina. Una giovane del territorio, Simona Sani, si esibirà sui tessuti aerei e darà la possibilità a chiunque vorrà di effettuare una prova. Tutto questo sulle note della nuova web radio che trasmetterà in diretta.

Infine verso le ore 19,00 musica live con gruppi di giovani piombinesi.

 

Si ricorda che il corso Giò radio e gli incontri sull’Organizzazione di eventi, si sviluppano all’interno di‘Spazio ai Giovani‘, che è tra i progetti vincitori di “Giovani Attivi”, bando di aggregazione giovanile ed animazione finanziato da Regione Toscana- Giovanisì, in accordo con il Dipartimento della Gioventù e del Servizio Civile Nazionale. Il progetto che ha come soggetto capofila l’ Arci Solidarietà Livorno ha visto la partecipazione di Arci Val di Cecina, Arci Piombino, Arci Toscana, Cooperativa Brikke Brakke, CGIL Provincia di Livorno, Cooperativa Fuori Schema, Cooperativa il Granaio e la collaborazione
del Comune di Cecina e Piombino.

 

Leave a Comment

Facci conoscere i tuoi pensieri su questo post ma ricardati di inserire gente simpatica!